Frodi alimentari al tempo di … CODIV-19

Frodi alimentari  al tempo di … CODIV-19

Quando tutti sono impegnati in altre emergente che bisogna stare attenti, queste le parole di Anna Zollo, responsabile del rapporto sulle frodi agroalimentari di Fareambiente oltre che direttore editoriale della rivista frodialimentati.it. La criminalità organizzata, e non solo, è proprio in questi momenti che si ramifica sempre di più, quando i più sono distratti. Chi gestisce oggi il mercato dell’ortofrutta e quello del grano e del formaggio? Questa è la domanda che ci si deve porre, continua la Zollo, i diversi enti pubblici oggi sono chiamati a rispondere, ed in fretta a molte esigeste di tipo alimentare: dalle mense per i poveri ai contributi per gli indigenti. E come la […]

Sequestrate 775 mascherine non sicure

Sequestrate 775 mascherine non sicure

​Nel quadro emergenziale causato dall’epidemia Covid-19, la Guardia di Finanza di Frosinone è fortemente impegnata nel contrasto delle condotte illecite relative all’aumento ingiustificato dei prezzi ed alla commercializzazione di prodotti sanitari non sicuri o contraffatti, a tutela dei cittadini e della loro salute. In tale contesto, le Fiamme Gialle della Tenenza di Arce hanno effettuato un controllo presso una società gestita da soggetti di nazionalità cinese, sita in Ceprano, che commercializzava mascherine protettive prive delle attestazioni di conformità e quindi non sicure, a prezzi fuori mercato. Gli accertamenti svolti dai Finanzieri hanno permesso di constatare che tali prodotti erano venduti in violazione delle prescrizioni di legge, privi della documentazione obbligatoria […]

Sequestrati 900 kit per la diagnosi del covid-19

Sequestrati 900 kit per la diagnosi del covid-19

​La Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nell’ambito dell’intensificazione dei controlli volti a verificare il pieno rispetto delle misure adottate da ultimo dal Governo per il contenimento dell’epidemia COVID-19, ha avviato un piano straordinario di controlli volti ad individuare possibili casi di frode in commercio o di rialzo fraudolento dei prezzi di dispositivi medici per l’emergenza epidemiologica. In tale contesto, nell’ambito di un controllo eseguito da militari in forza alla 2 Compagnia di Gioia Tauro nei confronti di un Centro di Analisi Biochimiche della Piana, venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro cautelare 900 kit per la diagnosi del virus Covid-19, sprovvisti di alcuna validazione da parte delle Autorità sanitarie Nazionali, […]

NAS: sequestrati 1601 spray e 223 pacchi di salviettine igienizzanti e antibatteriche

NAS: sequestrati 1601 spray e 223 pacchi di salviettine igienizzanti e antibatteriche

Proseguono ad oltranza le attività ispettive nell’ambito dei servizi finalizzati ad accertare il rispetto delle norme sul contrasto alla diffusione del contagio da “COVID-19”. Il NAS di Bari ha rinvenuto e sottoposto a sequestro amministrativo 1601 confezioni di spray igienizzante per le mani e le superfici che riportavano indicazioni non consentite ed ingannevoli. Al responsabile della ditta di distribuzione della provincia di Barletta è stata contestata una violazione amministrativa di 1000 euro. Il valore della merce sottratta alla vendita è pari a 20mila euro. Il NAS di Salerno ha invece sequestrato 223 confezioni di salviette sanificanti delle mani perché prive di autorizzazione, rinvenute all’interno di un deposito del circondario salernitano. […]

Campobasso: chiusi due bar che non rispettavano le misure per il contrasto ed il contenimento del virus Covid-19

Campobasso: chiusi due bar che non rispettavano le misure per il contrasto ed il contenimento del virus Covid-19

Sempre impegnati sul fronte dell’attuale emergenza sanitaria, i Carabinieri del NAS di Campobasso hanno chiesto alla locale Autorità Amministrativa e Sanitaria un provvedimento di chiusura per due bar, attigui ad altrettanti aree di rifornimento carburanti, per i quali è stata accertata l’impossibilità di garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, secondo quanto previsto dalle recenti disposizioni governative. Il provvedimento non si è fatto attendere e alle due attività commerciali è stata imposta la chiusura.

Napoli: mascherine a prezzi sproporzionati, denunciato farmacista

Napoli: mascherine a prezzi sproporzionati, denunciato farmacista

Pubblicizzava e vendeva mascherine applicando aumenti sproporzionati e speculativi rispetto a quelli ante emergenza: il titolare di una farmacia nel quartiere Vomero a Napoli, è stato denunciato dai Carabinieri del Nas di Napoli, nell’ambito dei controlli inerenti all’emergenza sanitaria COVID-19 finalizzati anche al contrasto del fenomeno degli aumenti dei prezzi di vendita dei prodotti di prima necessità. I militari hanno contestato al farmacista il reato penale di rialzo e ribasso fraudolento dei prezzi sul pubblico mercato.

Nas Ragusa: vendeva semplice sapone per le mani spacciandolo per sanificante, denunciato per frode nell’esercizio del commercio

Nas Ragusa: vendeva semplice sapone per le mani spacciandolo per sanificante, denunciato per frode nell’esercizio del commercio

Produceva e vendeva semplice detergente per le mani, spacciandolo per sanificante in grado di ridurre germi e batteri presenti sulla pelle. Il titolare di una ditta produttrice di detergenti per la casa è stato denunciato in stato di libertà dai Carabinieri del Nas di Ragusa, nell’ambito dei controlli inerenti all’emergenza COVID-19. Nell’ambito del controllo sono stati sequestrati oltre 1.500 litri di detergente, in formulazione gel e spray, pronto per la vendita, il cui valore ammonta a 30mila euro circa.

Nas Foggia: nonostante l’obbligo di chiusura continuavano a lavorare all’interno dei loro studi fisioterapici, denunciati

Nas Foggia: nonostante l’obbligo di chiusura continuavano a lavorare all’interno dei loro studi fisioterapici, denunciati

Nell’ambito dei controlli relativi all’emergenza COVID-19, i Carabinieri del Nas di Foggia hanno denunciato in stato di libertà i titolari di due distinti studi fisioterapici siti nella provincia pugliese. I due fisioterapisti sono accusati di aver omesso di osservare il provvedimento della Regione Puglia che, nell’ambito dell’emergenza sanitaria in atto, dispone la chiusura, tra gli altri, degli studi di fisioterapia.

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano,

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano,

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano, deferiti all’A.G. due persone per tentata frode in commercio Militari del NAS di Parma in azione presso un caseificio ubicato in Provincia di Mantova. In collaborazione con gli agenti vigilatori del consorzio del formaggio del parmigiano reggiano, il Nucleo emiliano ha sventato una consistente frode in commercio sottoponendo a sequestro penale 5235 forme di formaggio (pari a circa 210 quintali) collocate in un magazzino di stagionatura, con tutte le indicazioni atte a diventare parmigiano reggiano DOP (matricola del caseificio, bollo CE, marchiatura puntinata). Ad un attento esame degli intervenuti, tali prodotti sono risultati però privi delle “placche di caseina” distribuite dal consorzio in […]

Smaltimento irregolare di carcasse di suino, deferito all’A.G. titolare di azienda agricola

Smaltimento irregolare di carcasse di suino, deferito all’A.G. titolare di azienda agricola

Il NAS di Parma ha scoperto un’azienda agricola ubicata nella Provincia di Reggio Emilia che, attraverso un impianto di bollitura a gasolio abusivo, procedeva arbitrariamente alla cottura delle carcasse dei suini e alla loro successiva macinazione, poi riversate nella vasca di raccolta delle deiezioni degli animali per essere destinate allo spandimento nei terreni aziendali circostanti. I militari del NAS, collaborati dai veterinari dell’ASL locale, ravvisata la pericolosità di quanto accertato, hanno immediatamente sottoposto a sequestro l’impianto di bollitura e 4175 suini da ingrasso affinché si scongiurasse il pericolo dell’utilizzo delle carcasse bollite nell’alimentazione animale. Al titolare dell’azienda, oltre il deferimento all’A.G., è stata contestata una sanzione amministrativa di 10mila euro. […]